DimarcolorDimarcolor
Speciali e rubricheLe 10 cose da vedere a Pescara

Le 10 cose da vedere a Pescara

Affacciata sul mare Adriatico, la città di Pescara è una meta turistica che merita di essere scoperta non solo durante la stagione estiva, ma anche nei mesi invernali. In un giorno solo, in un week-end o in una settimana, ci sono un sacco di location che vale la pena di vedere nella città abruzzese, che può offrire anche preziose testimonianze di una storia millenaria.

Casa natale di Gabriele D’Annunzio

Come tutti sanno, Pescara è la città natale di Gabriele D’Annunzio: la casa in cui il futuro Vate vide la luce è stata trasformata in un museo e oggi può essere visitata. D’Annunzio passò qui la propria infanzia, e quella che era la sua prima abitazione mostra in esposizione non solo numerose foto, ma anche cimeli di vario genere, i mobili originali e oggetti che appartennero al poeta.

Non di rado qui vengono allestite esposizioni temporanee, dedicate sia a D’Annunzio che al mondo della letteratura in generale. Il biglietto di ingresso costa 4 euro; il museo è aperto sia al mattino che al pomeriggio tutti i giorni.

Pescara vecchia

Pescara Vecchia è il rione più antico della città di Pescara, e oggi accoglie diversi edifici storici e attrazioni turistiche: a cominciare dalla casa natale di Gabriele D’Annunzio, in corso Manthoné. Sempre sulla stessa strada è presente la casa natale di Ennio Flaiano. Ma a Pescara Vecchia si può ammirare anche la chiesa più importante della città, vale a dire la Cattedrale di San Cetteo, in cui sono ospitate le spoglie della madre di D’Annunzio. Infine, ecco il Circolo Aternino, vale a dire quella che un tempo era la sede del Comune di Pescara.

Porto turistico di Marina di Pescara

Il porto turistico di Pescara, comunemente conosciuto con il nome di Marina di Pescara, vanta dal 1990 la Bandiera Blu d’Europa: un riconoscimento valido da più di 30 anni, senza soluzione di continuità.

Si tratta della dimostrazione della qualità del porto turistico, che può essere annoverato fra le strutture principali di tutto il mar Adriatico.

Qui sono disponibili servizi all’avanguardia, con aree attrezzate per il noleggio di bici, ristoranti e bar, ma anche un centro commerciale con molti negozi e un club nautico. Il porto è al centro della città, ben collegato sia con l’autostrada che con la stazione ferroviaria.

I trabocchi

Altra location da non perdere è rappresentata dai trabocchi. Per chi non lo sapesse, con questo nome si fa riferimento alle antiche piattaforme che in passato si utilizzavano per andare a pesca.

Sono strutture realizzate in legno e dotate di due bracci che servivano a tenere attaccata una rete, che permetteva di catturare i pesci che si muovevano in massa nelle acque del mare. Tanti trabocchi sono stati convertiti in ristoranti che permettono di gustare eccellenti specialità a base di pesce, per di più a basso costo.

Il lungomare di Pescara

Il lungomare è una delle attrattive più belle di Pescara, celebre per le sue lunghe distese di sabbia: verso sud arriva fino a Francavilla al Mare, mentre verso nord raggiunge Montesilvano. Il consiglio è di percorrere il lungomare in bici o a piedi, così da regalarsi una forma di turismo slow.

Piazza della Rinascita o Piazza Salotto

Piazza della Rinascita può essere considerata il fulcro della vita sociale della città, e non è un caso che gli abitanti del posto la chiamino Piazza Salotto. È un’isola pedonale, il che vuol dire che si può passeggiare in assoluta tranquillità, e qui si può anche ammirare la scultura dell’Elefante, opera di Vincentino Michetti.

La Pineta d’Avalos o Pineta Dannunziana

Chi l’ha detto che a Pescara ci si va solo per il mare? La Pineta d’Avalos è la dimostrazione che la città ha anche molto altro da offrire. Si tratta di una riserva naturale con una vegetazione davvero variegata; nel corso dell’anno si tengono laboratori didattici e tour guidati.

Il ponte del mare

Ponte del Mare è senza dubbio una delle tappe obbligate in occasione di una gita a Pescara: si tratta del simbolo della città, pur avendo una storia molto recente. La sua inaugurazione, infatti, risale al 2009: eppure sono bastati pochi anni per far sì che entrasse nel cuore di tutti, pescaresi e non.

Il Ponte del Mare collega le due sponte di Pescara e si sviluppa per luna lunghezza di 466 metri, tutti percorribili. Da qui, per altro, si può ammirare un panorama stupendo, con la vista che spazia dalla Majella al Gran Sasso: nei mesi invernali, lo spettacolo offerto dalle cime ricoperte dalla neve è così affascinante da non poter essere descritto a parole. E dopo il tramonto, le emozioni non finiscono: il ponte, infatti, si illumina con una lunga serie di ponti colorati.

Il museo delle Genti d’Abruzzo

Il Museo delle Genti è il museo più importante della città di Pescara. È nato nella prima metà degli anni Settanta, anche se solo dal 1998 si trova nella sua sede attuale, i locali della fortezza della città abruzzese. Qui si possono ammirare numerose testimonianze della storia abruzzese, fino alla Rivoluzione Industriale. Al piano più basso si vedono le carceri che venivano utilizzate per imprigionare i nemici dei Borbone, come il patriota Clemente De Caesaris, ma non mancano utensili e tracce archeologiche, con reperti che in alcuni casi hanno più di 100mila anni, provenienti da tutto l’Abruzzo.

Palazzo Pomilio (ex liquorificio Aurum)

Proseguendo nella rassegna di posti da vedere a Pescara, non si può non citare l’Ex Aurum, vale a dire lo spazio in cui una volta aveva sede la distilleria omonima che produceva il liquore tipico della città, a base di brandy e di arance. A partire dagli anni ’70 la produzione si è spostata a Città Sant’Angelo, e così la sede storica, a forma di ferro di cavallo, è stata abbandonata. Per fortuna negli anni Duemila si è proceduto a un doveroso restauro, che ha contribuito a mettere in luce il suo stile architettonico, sospeso fra il neoclassico e il liberty. Qui è nata anche la Fabbrica delle Idee, che accoglie manifestazioni ed eventi di ogni genere.

Articolo precedente
Articolo successivo
Genesi Web Agency

Ultime news

Iscriviti alla Newsletter

Ottieni l'accesso gratuito ai contenuti Premium

Ricevi notizie ed approfondimenti in esclusiva

Sostieni il giornalismo indipendente

In primo piano

Altre news

Palumbo CalzaturePalumbo Calzature